Post

Possiamo camminare in una Vita nuova (Rm 6,4)

Immagine
Le aspirazioni del cuore diventano più reali delle cose che tocchiamo. La fragile speranza di rinascere diventa più forte dei colpi letali che riceviamo. Possiamo camminare in una Vita nuova (1) . Dono di Cristo. (1) Cfr Rm 6,4     Foto: Pixabay

Le tre mense: Parola, Eucaristia, Poveri

Immagine
Gino per educazione va tutte le domeniche a Messa. Conosce vita e pseudomiracoli di attori e cantanti. Ma non apre la Scrittura da quando andava al catechismo.   Pino sviene ad ogni eucaristia per eccesso di estasi. Ma schifa i poveri perchè sono sporchi, o, se sono puliti, perchè ingannano. Lino legge il Pentateuco direttamente in ebraico e i vangeli direttamente in greco. Ma non partecipa all'Eucaristia credendosi autosufficiente. Occorre ricordare a Gino, Pino e Lino che le mense sono tre: Parola, Eucaristia, Poveri. E non si possono separare. ............................................ « Saremo giudicati sull'amore concreto   e sulla misericordia,   non su quello cantato o recitato.   Convinciamoci che non possiamo dividere le tre mense   che fanno la nostra identità cristiana:   la mensa della Parola, quella dell’Eucarestia e quella dei poveri. Se ne manca una le altre due sono falsate e non c’è comunità. Né basta scusarsi dicendo che c’è il gruppo della carità. Perché la

Sorgerà il Sole di Giustizia con raggi benefici (Malachia 3,20)

Immagine
Sono qui da pochi minuti e già mi hai insegnato molte cose. Al solo guardarti. Sei così semplice, che anche i bambini possono disegnarti. Sei così buffo, che strappi un sorriso a tutti i viandanti. Se fossi un fiore vorrei essere un girasole, come te.   E, così, seguire sempre Cristo, Sole di Giustizia, luce nelle tenebre, nostra Vita.   .......................................   " Per voi invece, cultori del mio nome, sorgerà il sole di giustizia con raggi benefici e voi uscirete saltellanti come vitelli di stalla " (Malachia 3,20)       Foto: Pixabay

Preghiera allo Spirito Santo

Immagine
Vieni, Spirito Santo, ad abbattere gli stereotipi.   Vieni, Spirito Santo, a stravogere le rendite di posizione (comprese quelle ecclesiastiche).   Vieni, Spirito Santo, a disarticolare le strutture di peccato. Foto: Pixabay

Dialogo intorno agli stereotipi

Cerco il silenzio ed assoporo le parole della Scrittura.   - Sei un monaco? - Sei un sacerdote?    No, mi dispiace!   Credo nella giustizia verso i poveri ed offro le mie miserie nell'Eucaristia.   - Sei un frate? - Sei un operatore della Caritas?   No, mi dispiace!   Sono solo una pecora smarrita e ritrovata.   Cioè un cristiano, cioè di Cristo, di Colui che ha acceso nel mio cuore un fuoco che non si può spegnere.

Le vostre vie non sono le mie vie (Isaia 55,8)

Immagine
Appena   i geometri della fede   finiscono di disegnare   i confini della Misericordia,   Dio invia i poeti a cancellarli.      Appena   i funzionari del tempio   si accordano   con gli oppressori dei popoli,   Dio invia i profeti a rovesciare i tavoli.     Foto: Pixabay

Io sono l'esistente (Esodo 3,14)

Immagine
Teoremi, regole, parole senza preghiera, deformano, Signore, la tua immagine e il tuo racconto al punto che faccio fatica a riconoscerti. Vedo queste pesanti strutture caricate dagli uomini sulle tue spalle e provo una grande pena. Allora apro la Scrittura e trovo: vento leggero (1) , fuoco che arde senza consumare (2) , acqua che diventa sorgente (3) , luce senza tenebre (4) , Amore (5) .   E gioisco. E respiro.   Perchè il cuore conferma: "È così".   (1) Cfr. 1Re 19,12 (2) Cfr. Es 3,2 (3) Cfr. Gv 4,14 (4) Cfr. 1Gv 1,5 (5) Cfr. 1Gv 4,8   Foto: Pixabay