Primo giorno di catechismo

Primo giorno di “catechismo” secondo il vangelo: distribuire cibo ai poveri, visitare i malati, gli anziani, i disabili, i migranti(*). Portare Gesù da Gesù.


(*)"Le nostre chiese parlano essenzialmente di Lui morto e risuscitato? Sono ossessionate dall'annuncio del suo Regno? [...]Quanto annuncio rivoluzionario rimane ancora sotto certi battesimi, cresime e prime comunioni? Quali stacchi eversivi producono certe omelie? Quali radicalità di conversioni sono ancora sottese da certe celebrazioni di matrimonio? Quale spessore di autenticità di fede attraversa l'apparato di certe feste o di tante processioni? Che cosa fare perché le ossa aride di tanti gesti religiosi si rianimino sotto il soffio di un annuncio liberatore?".
(Don Tonino Bello, Chiesa, Stola e Grembiule, Edizioni Messaggero Padova, Padova 2006, p. 36-37).