Il battesimo di Gesù

Una barca sull'acqua richiama il Battesimo di Gesù che testimonia la vicinanza di Dio alla condizione dell'uomo.

Significato del battesimo di Gesù

Gesù il giorno del suo battesimo è sceso: sia dalla Galilea al fiume Giordano, sia nelle acque di quest'ultimo. Chiara testimonianza dello scendere che ha segnato tutta la sua vita. In ogni gesto, in ogni incontro Gesù è sceso:
è sceso per accogliere e raccogliere,
è sceso per compatire e guarire,
è  sceso per condividere la povertà altrui e la sua grazia.


Scendere per condividere

Noi battezzati, fondamentalmente, non dovremmo far altro che scendere, come il Signore.
Scendere nelle profondità della nostra anima per gustare l'amore del Padre e scendere per chinarsi sulle sofferenze dei fratelli a terra, oppressi, che gridano nell'attesa che il Dio della Misericordia li risollevi.
Scendiamo! Facciamo di tutta la nostra vita un ascolto di questo grido!

Vangelo di Matteo 3,13-17
“In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: "Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia". Allora egli lo lasciò fare. Appena battezzato, Gesù uscì dall'acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire su di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: «Questi è il Figlio mio, l'amato: in lui ho posto il mio compiacimento».