Canto nuovo

La vita spirituale è perfettamente dinamica. Non conosce ripetizione e non si adatta a nessun tipo di ritualismo. Dio infatti è presenza originale e creativa in ogni anima, nonostante i nostri tentativi di ingessarlo. Dio è fecondo nonostante i nostri schemi cerchino di sterilizzarlo. Dio agisce in libertà nonostante i nostri codici cerchino di militarizzarlo. Dio è respiro ampio nonostante le nostre chiusure cerchino di asfissiarlo.

“Cantate al Signore un canto nuovo” (Salmo 33,3)

La nostra risposta è unica, cioè non sostituibile. E non può essere la replica di risposte già date. Contiene un elemento di novità, frutto del particolare carisma che ci è stato donato. Dio agendo con la sua grazia nella nostra vita desidera mettere in particolare evidenza una luce già contenuta nella Sacra Scrittura. Ciò a beneficio di tutti affinché dalle esperienze altrui possiamo comprendere qualcosa non altrimenti comprensibile. Nella condivisione ci accorgiamo che la vita degli altri ci “rivela” qualcosa di Dio.