Osservare il Sabato

Sabato, giorno importantissimo in cui si ricorda l'uscita di Israele dall'Egitto: Dio che libera dalla schiavitù.
Fondamentalmente Gesù l'ha sempre "osservato": ogni Sabato disobbediva al Sistema.
Lo celebrava dicendo "no" alle tante schiavitù generate dalla prevalenza della legge sulla persona, della forma sull'essenza, dell'esterno del bicchiere sul contenuto (Luca 11,37-41). Lo celebrava restituendo alle persone incontrate quella libertà fondante donata e desiderata dal Padre per il suo popolo.
Anche noi, celebrando il nostro "Sabato", ogni Domenica della settimana, ricordiamo la Pasqua di Gesù: Dio che libera dalla morte.
Niente è cambiato da allora: siamo chiamati ogni Domenica a dire "no" a tutte quelle logiche di morte sulle quali si fonda l'attuale Sistema.
Possiamo farlo attraverso semplici atti di disobbedienza a ciò che ci viene imposto di fare dall'esterno.
Il Sistema ha pensato a molte iniziative domenicali per noi, per esempio ci viene di suggerito di alienarci per mezza giornata di fronte al televisore ascoltando il nulla di chi vive sulle nostre distrazioni, o guardando milionari rincorrere un pallone mentre noi abbiamo rincorso per una settimana uno stipendio ai limiti della dignità umana. L'altra mezza giornata possiamo "serenamente" trascorrerla nel caos dei grandi magazzini comprando compulsivamente oggetti inutili alla nostra esistenza, ma utilissimi ad alimentare il Capitale.
Credo che riusciremo a riposarci davvero solo quando ci renderemo conto di essere liberi e vivi.
Disobbediamo al Sistema in modo creativo: facciamo strada al passaggio della salvezza.

Dal Vangelo secondo Luca 6, 6-11
Un altro sabato egli entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. Ora c'era là un uomo, che aveva la mano destra inaridita. Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva di sabato, allo scopo di trovare un capo di accusa contro di lui. Ma Gesù era a conoscenza dei loro pensieri e disse all'uomo che aveva la mano inaridita: «Alzati e mettiti nel mezzo!». L'uomo, alzatosi, si mise nel punto indicato. Poi Gesù disse loro: «Domando a voi: È lecito in giorno di sabato fare del bene o fare del male, salvare una vita o perderla?». E volgendo tutt'intorno lo sguardo su di loro, disse all'uomo: «Stendi la mano!». Egli lo fece e la mano guarì. Ma essi furono pieni di rabbia e discutevano fra di loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù.