Stazione centrale di Milano. Italia.

Agenti a cavallo, numerosi manganelli, un elicottero ieri a Milano sul set del film: “007 Operazione Sacco a Pelo”. Cameraman d’eccezione quello del “Prima gli italiani”. Come ad esempio Belsito e Renzo Bossi. Per gli effetti speciali si pensava agli F-35 ma poi si è desistito per i costi troppo elevati. Si è rinunciato pure ai sommergibili per mancanza di mare e ai paracadutisti per evitare un eccesso di folklore. È un film sul concetto di degrado e di legalità nel nostro Paese. Gli uomini senza documenti che dormono in strada si portano in questura, i politici immorali in giacca e cravatta si scortano.  È un film dal finale scontato: il pubblico seduto in poltrona applaude e condivide anche se non ha capito la trama.