Vizi capitali

Molti passi per soddisfare bisogni materiali, poco cammino per approfondire il senso dell’esistenza.
Molto movimento per trovare la posizione sociale migliore, poco dinamismo nel rivedere le nostre teorie scarsamente provate.
Molte nozioni strumentali apprese, poca conoscenza di se stessi.
Molti sfoghi, poca accoglienza del dolore altrui.
Molti lamenti, poco coinvolgimento nei disagi reali.
Molta comunicazione, poca empatia.
Molta conoscenza, poca sapienza.
Molti calcoli, poca utopia.
Molti scambi, pochi doni.
Molte formule, poca preghiera.
Molte strutture, poca profezia.

“Hai visto molte cose, ma senza farvi attenzione,
hai aperto gli orecchi, ma senza sentire”  (Isaia 42,20)