Voi chi dite che io sia? La risposta dei poveri

Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore. Simbolo dei cristiani. La preghiera dei poveri.
Signore della nostra anima, ti siamo infinitamente grati per il dono di questa vita. Ci hai creato affinché ti potessimo incontrare e conoscere.
Siamo usciti dal tuo imperscrutabile pensiero e dal mistero della tua gratuità.
Esistiamo perché ci hai voluto. Esistiamo perché ci hai amato.
Come una madre osserva i suoi piccoli, così Tu ci guardi. Come un padre protegge i suoi piccoli, così ci custodisci.
Siamo la tua gioia e la tua sofferenza: ci consideri preziosi nonostante le infedeltà. Non ti scoraggia, né ti scandalizza, la nostra miseria.
Sei morto per noi. Ti sei fatto umiliare per noi. Ti sei spogliato della tua reputazione per rivelarci il tuo Amore.
Le tue parole non hanno suono, ed è impossibile tradurle, eppure se Tu non parli al nostro cuore noi moriamo (1).
Siamo disposti a seguirti anche in deserti a noi sconosciuti. Proveremo a non rimpiangere il fango da cui ci hai estratto (1bis).
Tu fai nuove tutte le cose (2), non ci interessa più sapere come ci chiamavamo, chi eravamo e dove andavamo.
Desideriamo perderci per ritrovarci in Te. Desideriamo rifiutare l’identità assegnata dal mondo per accogliere quella donata da Te.
Siamo pronti a non cedere alle lusinghe degli idoli e a non piegare le ginocchia davanti a chi ci offre denaro in cambio del servizio alle strutture di peccato.
Per noi non sei semplicemente un modello etico, un maestro di vita o il risolutore di complicate questioni filosofiche.

Per noi sei il Cristo, il Figlio del Dio Vivente (3):

Colui che annunzia un lieto messaggio ai poveri, che proclama la liberazione ai prigionieri e ai ciechi la vista, che rimette in libertà gli oppressi (4);

Colui che fa camminare gli zoppi, che sana i lebbrosi e fa udire i sordi, che risuscita i morti (5);

Colui che perdona i “molti peccati” e rafforza la fede, che scaccia i demòni, che resiste e sconfigge il Male (6);

Colui che invita alla missione, che istituisce il nuovo paradigma delle beatitudini, che trasforma in abbondanza i limiti umani (7);

Colui che esulta perché il Vangelo viene rivelato ai piccoli e nascosto ai dotti e ai sapienti, che ha compassione dell’uomo ferito, che ci insegna a chiamare Dio, nostro Padre (8);

Colui che ci esorta a parlare senza ipocrisia, a non temere i violenti, a confidare nella Provvidenza e a condividere i beni (9);

Colui che va a cercare chi si è perduto, che riporta a casa il lontano, che preferisce la preghiera del pubblicano a quella del fariseo (10);

Colui che avverte i ricchi, che caccia i venditori dal tempio, che valorizza gli spiccioli della vedova povera (11);

Colui che dona l’acqua che diventa sorgente zampillante per la vita eterna, che è il pane della vita, che è la luce del mondo (12);

Colui che è il buon pastore, che scoppia a piangere per Lazzaro, che accetta l’unzione della donna con l’olio profumato di nardo  (13);

Colui che è venuto per servire, che è la via la verità e la vita, che è la nostra pace (14); 

Colui che davanti alla sua ora prega in preda all'angoscia, che suda sangue, che fa riporre la spada (15);

Colui che viene tradito, rinnegato, abbandonato (16);

Colui che viene insultato, deriso, colpito (17);

Colui che viene processato, condannato, crocifisso (18).

Colui che muore da innocente per Amore.

Colui che risorge e dona lo Spirito.

Colui che è Tutto, Giustizia e Misericordia di Dio (19), le cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo e che Dio ha preparato per coloro che lo amano (20).


(1) «A te grido, Signore; non restare in silenzio, mio Dio, perché, se tu non mi parli, io sono come chi scende nella fossa» (Salmo 28,1)
(1bis) Numeri 11,1-9
(2) «Ecco, io faccio nuove tutte le cose» (Apocalisse 21,5)
(3) Cfr. Vangelo di Matteo 16,16
(4) Cfr. Vangelo di Luca 4,18
(5) Cfr. Vangelo di Luca 7,22
(6) Cfr. Vangelo di Luca 7,36-50; Luca 8,22-25; Luca 8,26-39; Luca 4,1-13
(7) Cfr Vangelo di Luca 5,1-11; Luca 6,20-23; Luca 9,10-17
(8) Cfr. Vangelo di Luca 10,21-22; Luca 10,29-37; Luca 11,1-4
(9) Cfr. Vangelo di Luca 12,1-34
(10) Cfr. Vangelo di Luca 15,4-7; 18,9-14
(11) Cfr. Vangelo di Luca 18, 24-30; Luca 6,24-25; Luca 21,1-4
(12) Cfr. Vangelo di Giovanni 4,1-42; Giovanni 6,35; Giovanni 8,12
(13) Cfr. Vangelo di Giovanni 10,11; Giovanni 11,35; Marco 14,3-9
(14) Cfr. Vangelo di Marco 10,45, Giovanni 14,6; Giovanni 14,27
(15) Cfr. Vangelo di Luca 22,39-53
(16) Cfr. Vangelo di Matteo 26,14-16; Matteo 26,69-75; Matteo 26,56
(17) Cfr. Vangelo di Luca 22,63-65
(18) Cfr. Vangelo di Luca 22,66-23,43
(19) Cfr. Lettera ai Romani 3,21-26; Colossesi 1,19-20
(20) Cfr. 1Corinzi 2,9

Foto: Pixabay

Commenti