L'iniquità non salva colui che la compie (Qoèlet 8,8)

"Dio ha fatto l'uomo retto, ma essi cercano tanti fallaci ragionamenti" (Qoèlet 8,29)
Ho visto vescovi,
come Oscar Romero,
donare la propria vita
per difendere gli oppressi
dalle dittature militari.
 
Ho visto vescovi
difendere le dittature militari
per conservare la propria vita
a discapito degli oppressi.
 
Ho visto sacerdoti,
come Giuseppe Diana e Pino Puglisi,
uccisi dalle mafie
per aver denunciato
o per aver avvicinato i giovani.
 
Ho visto sacerdoti
riempiti di offerte e di onori
per aver negato
l'esistenza delle mafie.
 
Ho visto volontari
attuare radicalmente l'opzione
preferenziale per i poveri
e testimoniare la compassione di Dio.
 
Ho visto volontari
trattare i poveri come utenti
e recitare il ruolo
di funzionari dell'assistenza.
 
Ho visto servitori dello Stato,
come Salvo D'Acquisto,
mettersi davanti ai fucili nazisti
al posto di 22 innocenti. 

Ho visto servitori dello Stato
depistare indagini,
o annullare sentenze
per proteggere  i colpevoli.
 
Ho visto docenti
vivere la loro vocazione nel profondo
e considerare gli studenti
sorgenti di vita. 

Ho visto distributori automatici di nozioni
salire in cattedra
e adoperarsi per spegnere
la fiammella della creatività e del pensiero critico.
 
Ho visto medici
contagiarsi e morire per curare i malati,
o prestare servizio gratuitamente
negli ambulatori per i poveri.

Ho visto medici
arricchirsi con operazioni inutili,
o prendere tangenti per l'approvvigionamento
di protesi e dispositivi.
 
Ho visto politici,
morire per gli ideali della Costituzione,
o per non aver garantito gli 
interessi economici delle lobbies.

Ho visto politici
smantellare le conquiste sociali,
o collezionare incarichi,
per aver eseguito gli ordini delle lobbies.
 
Ho visto sindacalisti
perdere il posto di lavoro,
per aver lottato in difesa
della categoria rappresentata.
 
Ho visto sindacalisti
utilizzare il loro ruolo,
per ottenere privilegi personali
sulla pelle della categoria rappresenta.
 
Ho visto la testimonianza e l'ipocrisia,
la giustizia e l'iniquità.
E da quello che ho visto
traggo il seguente insegnamento:
elogiare la persona,
non la categoria.

Foto: Pixabay

Commenti