I paladini della famiglia

Agire per trasformare le condizioni economico-sociali
Tra gli uomini di Chiesa,
i laici credenti,
i politici,
troviamo numerosi paladini
della famiglia.

“La famiglia è sacra”.
“La famiglia al primo posto".

Ma se usciamo dalle sacrestie,
dai buffet post convegno,
dai Palazzi del potere,
ed entriamo nella storia,
possiamo incontrare lo sguardo

di 2,5 milioni di disoccupati,
3 milioni di precari,
5 milioni di lavoratori con reddito inferiore
a 10 mila euro lordi annui,
milioni di lavoratori costretti a stare
fuori casa per 8-10 ore,

e comprendere, così, la distanza
tra quelle parole e la realtà.

Se non si lotta
per trasformare 
le condizioni economico-sociali
di questo Paese
sarebbe meglio tacere.

Infatti l'ipocrisia
è un ulteriore peso
che si mette sulle spalle
degli oppressi.

Foto: qui

Commenti