Caro laico quando inizierà la tua testimonianza?

"In tutti i battezzati, dal primo all’ultimo, opera la forza santificatrice dello Spirito che spinge ad evangelizzare"  (Papa Francesco, EG 119)
Caro laico,
che attendi di essere imboccato
per poi lamentarti del cibo
che ti viene offerto,
svegliati.

Hai occhi e intelligenza
per approfondire
la Parola di Dio
e la riflessione della Chiesa.

Hai mani per servire.

Hai cuore per vivere
la compassione di Dio.

Prendi coscienza della tua vocazione.
Gesù non chiama solo sacerdoti, diaconi, religiose/i,
ma anche i laici.
Serve collaborazione
per far avanzare il Regno.

Quindi prega, studia, soccorri,
organizza la testimonianza
secondo i doni dello Spirito.

E smettila
di piagnucolare
sulla mancata riforma della Chiesa.

La riforma della Chiesa sei tu
quando porti il Vangelo
nelle strade del mondo.

Coraggio!


"In virtù del Battesimo ricevuto,
ogni membro del Popolo di Dio
è diventato discepolo missionario.
Ciascun battezzato,
qualunque sia la sua funzione nella Chiesa
e il grado di istruzione della sua fede,
è un soggetto attivo di evangelizzazione,
e sarebbe inadeguato pensare
ad uno schema di evangelizzazione
portato avanti da attori qualificati
in cui il resto del popolo fedele
fosse solamente recettivo delle loro azioni.
La nuova evangelizzazione deve implicare
un nuovo protagonismo di ciascuno dei battezzati"
(Papa Francesco, Evangelii Gaudium, 120)







 

Commenti