Ultraconservatori e ultraprogressisti

Gli ultraconservatori e gli ultraprogressisti,
pur criticando il Papa per motivi opposti,
raggiungono lo stesso risultato:
lasciarlo solo.

E questo aiuta i tentativi di restaurazione,
non maggiori aperture.
Ma gli ultraprogressisti non lo comprendono.

Poi ci sono quelli 
che valutano l'operato complessivo del Papa,
secondo la prospettiva biblica,
chiedendosi:
il regno di Dio, con lui, sta avanzando o regredendo?

La risposta è: sta avanzando.

Bisogna saper leggere i segni,
senza farsi accecare
dall'autoreferenzialità delle etichette.

Foto: qui

Commenti