Marianeve corre a braccia aperte

"Chi non accoglie il regno di Dio come un bambino, non entrerà in esso. E prendendoli fra le braccia e ponendo le mani sopra di loro li benediceva" (Marco 10,15-16)
E ti ricordo
correre,
durante la messa,
a braccia aperte,
verso la mamma.
 
Con un sorriso
irripetibile
e l'innocenza 
disarmante del puro amore.

Lo so
che attraverso di te
Dio ci ha visitato.
 
Lo so.
L'ho sempre saputo.
 
E lo so
che attraverso
i tuoi occhi
potevamo leggere
lo sguardo di Dio.

Lo so.
L'ho sempre saputo.

La tua vita breve,
come un arcobaleno,
segno di una struggente meraviglia,
che non era possibile
trattenere qui.

E adesso?
Guardiamo
tutti in alto,
per cercarti.
Ma tu,
da birbante,
rimani nascosta dietro una nuvola.
 
Guardiamo in alto,
eppure camminiamo con gioia,
perchè siamo in attesa di giorni
senza dolore.
 
(Dedicata a Marianeve,
nella foto con la mamma.
Marianeve il 2 dicembre del 2016
è salita in Cielo)

Pagina Facebook "A Marianeve" > qui
Blog > qui
Profilo Facebook mamma di Marianeve > qui
 
Leggi l'altro post dedicato a Marianeve 

Commenti